ANDI SALERNO INFORMA

Sezione di informazione e approfondimento rivolta al mondo dell'odontoiatria con particolare riferimento alle attività periodiche di associazione e alle numerose tematiche della professione che riguardano ambiti di attualità di ordine culturale, politico ed economico.



notizie

ELENCO
ven - 21 dic 2018
Fatturazione Elettronica

L'articolo 10 bis della legge di conversione del Decreto fiscale conferma almeno per il 2019 l'esonero dall'obbligo di fattura elettronica per noi dentisti e i sanitari tenuti all'invio al Sistema Tessera Sanitaria (STS) dei dati contenuti nelle fatture ai pazienti.
Tuttavia per le fatture di cui il paziente rifiuta l’autorizzazione all’invio a STS, per le fatture effettuate nei confronti della Pubblica Amministrazione, per la fatturazione degli importi relativi a consulenze fornite ad altri studi odontoiatrici e per tutte le altre i cui dati non vengono inviati al STS, ci si dovrà dotare di un software gestionale in grado di generare la fattura in formato XML e di inviare la fattura al SdI (Sistema di interscambio dell’Agenzia delle Entrate). Stesso discorso per le fatture ricevute da fornitori o altri soggetti con i quali avrete rapporti economici: queste perverranno in forma elettronica ed il contribuente avrà l’obbligo di conservarle secondo le modalità e di tempi previsti dalla normativa.
Unici esentanti dall’emettere tutte le fatture in formato elettronico, e conservare quelle ricevute, sono i contribuenti che rientrano nel regime forfettario o nel regime dei minimi (art.1, c.96-117, L.244/07). Da ricordare che la legge di bilancio, al momento ancora in discussione al Senato, potrebbe aumentare la soglia massima di fatturato per poter aderire a tale regime portandola a 65mila euro.
Riportiamo l’articolo contenuto nel decreto Fiscale approvato
Art. 10-bis. – (Disposizioni di semplificazione in tema di fatturazione elettronica per gli operatori sanitari) -
1. Per il periodo d’imposta 2019, i soggetti tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, ai sensi dell’articolo 3, commi 3 e 4, del decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175, e dei relativi decreti del Ministro dell’economia e delle finanze, sono esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica di cui all’articolo 1, comma 3, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127, con riferimento alle fatture i cui dati sono inviati al Sistema tessera sanitaria.

ANDI ha messo a punto all’interno di BRAIN una modalità semplice e intuitiva di    3 realizzazione della fatturazione elettronica – consultabile dal 2/01/2019 - che sarà a disposizione degli associati in uno dei modi seguenti:
1.    sola realizzazione fattura in formato XML: nel caso in cui sia solamente richiesta la conversione della fattura in formato XML pronta per essere poi usata dal proprio commercialista, o inviata tramite servizi di terze parti (es. PEC, software esterni ecc.). Questa modalità è erogata gratuitamente.
2.    realizzazione fattura in formato XML, invio al SdI Sistema di interscambio con apposizione automatica di firma digitale e marca temporale da parte del provider accreditato, ricezione delle fatture per il ciclo passivo e conservazione a norma per 10 anni: questa modalità è disponibile al costo annuale di € 30,00 più IVA, quindi assolutamente più vantaggioso di qualsiasi altro gestore.



26 marzo 2019
AGENDA FORMAZIONE